STORIA MONUMENTI CURIOSITÀ VIDEO GALLERY
storia
Bosco Mancinforte
Chiesa della Madonna della Speranza
Chiesa di San Apollinare
Chiesa di San Francesco
Chiesa di San Germano
Chiesa Santa Faustina
Fontanina
Giardino Mancinforte
Monumento Carlo Maratti
Palazzo Comunale
Parrocchiale Immacolata Concezione
Teatro Maratti
curiosità videogallery
LE GROTTE LA STORIA PERCORSI INFO E
PRENOTAZIONI
mancinforte
MANCINFORTE
ricotti
RICOTTI
corraducci
CORRADUCCI
trionfi
TRIONFI
storia percorsi info
PROPOSTE
TURISTICHE
come
ARRIVARE
dove
DORMIRE
dove
MANGIARE
ESCURSIONI a
CAMERANO
pacchetti arrivare dormire mangiare escursioni
IL CONERO LE CITTÀ ITINERARI
conero citta itinerari

Comune di Camerano
Ufficio Turismo
Via San Francesco 24
60021 Camerano
tel +39 071 730301
tel +39 071 7303058

Pro Loco Carlo Maratti

Via San Francesco 28
60021 Camerano
tel/fax +39 071 731460
prolococamerano@libero.it

Ufficio IAT
Informazioni e Accoglieza Turistica
Piazza Roma 26
60021 Camerano
tel/fax +39 071 7304018
info@turismocamerano.it
CAMERANO
CITTÀ SOTTERRANEA
ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO
RIVIERA DEL CONERO
CONTATTI
AGUGLIANO
ANCONA
CAMERANO
CAMERATA PICENA
CASTELFIDARDO
LORETO
NUMANA
OFFAGNA
OSIMO
OSTRA VETERE
POLVERIGI
PORTO RECANATI
SIROLO
Ostra Vetere
L´impianto urbanistico a terrazze del centro urbano di Ostra Vetere offre immagini e richiami suggestivi: svelte scalinate salgono a raggiungere caratteristici scorci.Il profilo della città è tracciato dalla Chiesa di S. Maria di Piazza che con le sue alte guglie svetta sull´intero abitato.
Una costruzione che, seppure relativamente recente, col suo campanile slanciato e l´elegante cupola neo-gotica, propone un colpo d´occhio spettacolare e di irripetibile effetto.
Nell´ex convento delle Clarisse è conservata una collezione d´arte che reca testimonianza di uno splendore non dimenticato: quello dell´antica abbazia benedettina e della chiesa di S. Francesco, un tempo ubicata nell´area di Piazza della Libertà e demolita all´inizio del Novecento.
Ubicata «fuori de muri» , a poca distanza dall´abitato, la chiesa del Santissimo Crocifisso venne costruita inglobando un´edicola affrescata nel Quattrocento con la Crocifissione di Cristo, immagine ritenuta miracolosa.
Il persistere della venerazione di tale effige, motivò l´ampliamento dell´edificio e la realizzazione di una serie di dipinti murali di carattere votivo, commissionati tra la fine degli anni Sessanta del Cinquecento e l´inizio del decennio successivo.
Nel 1841, presso il teatro, venne rinvenuta una statua, in marmo pario, di un generale o funzionario di età traianea, da alcuni identificato con lo stesso imperatore. La statua, attualmente nel Museo d´Arte e di Storia di Ginevra, è alta 2 metri ed è databile alla prima metà del I sec. d.C.