STORIA MONUMENTI CURIOSITÀ VIDEO GALLERY
storia
Bosco Mancinforte
Chiesa della Madonna della Speranza
Chiesa di San Apollinare
Chiesa di San Francesco
Chiesa di San Germano
Chiesa Santa Faustina
Fontanina
Giardino Mancinforte
Monumento Carlo Maratti
Palazzo Comunale
Parrocchiale Immacolata Concezione
Teatro Maratti
curiosità videogallery
LE GROTTE LA STORIA PERCORSI INFO E
PRENOTAZIONI
mancinforte
MANCINFORTE
ricotti
RICOTTI
corraducci
CORRADUCCI
trionfi
TRIONFI
storia percorsi info
PROPOSTE
TURISTICHE
come
ARRIVARE
dove
DORMIRE
dove
MANGIARE
ESCURSIONI a
CAMERANO
pacchetti arrivare dormire mangiare escursioni
IL CONERO LE CITTÀ ITINERARI
conero citta itinerari

Comune di Camerano
Ufficio Turismo
Via San Francesco 24
60021 Camerano
tel +39 071 730301
tel +39 071 7303058

Pro Loco Carlo Maratti

Via San Francesco 28
60021 Camerano
tel/fax +39 071 731460
prolococamerano@libero.it

Ufficio IAT
Informazioni e Accoglieza Turistica
Piazza Roma 26
60021 Camerano
tel/fax +39 071 7304018
info@turismocamerano.it
CAMERANO
CITTÀ SOTTERRANEA
ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO
RIVIERA DEL CONERO
CONTATTI
AGUGLIANO
ANCONA
CAMERANO
CAMERATA PICENA
CASTELFIDARDO
LORETO
NUMANA
OFFAGNA
OSIMO
OSTRA VETERE
POLVERIGI
PORTO RECANATI
SIROLO
Castelfidardo
Castelfidardo paese tra le colline della Riviera del Conero, è famosa per la produzione artigianale della fisarmonica, uno dei simboli della musica italiana nel mondo.
Il Museo Internazionale della Fisarmonica allestito all´interno del Palazzo Comunale ripercorre le tappe della storia di questo strumento e delle maestranze artigiane attraverso una rievocazione precisa e un po´ nostalgica.
La battaglia di Castelfidardo tappa fondamentale nella storia risorgimentale italiana, disputatasi nel 1860, ha visto il contrapporsi dell´esercito piemontese e di quello pontificio proprio sullo sfondo di questa città. Oggi, questa battaglia viene ricordata da un monumento, unico nel suo genere e realizzato in bronzo dallo scultore Vito Pardo, che dall´alto di una collina domina un parco immerso nel verde e dalle atmosfere rilassanti.
Questo momento storico ha segnato così tanto la città di Castelfidardo che i cittadini "castellani", mossi a pietà dal grande spargimento di sangue, hanno fatto erigere un Sacrario dove le spoglie dei soldati dell´uno e dell´altro schieramento potessero riposare, in una distesa rasserenante di verde.
In una posizione di grande fascino, sulla collina della Selva, costruita nella seconda metà del Settecento, sorge Villa Ferretti.
La villa ha un´importanza storica, si trova infatti sul luogo della tristemente famosa battaglia di Castelfidardo.
Al suo interno è conservata una grande collezione d´arte italiana riunita dal Duca Roberto Ferretti; tre i temi in cui si dispiega il percorso artistico all´interno della villa. La parte dedicata la ricordo della famiglia Ferretti con mobili, marmi e disegni; una parte dedicata ai pezzi sacri e all´arte religiosa ed infine una parte con le opere d´arte tipicamente marchigiane.